Pronti per l’inverno? Parliamo di antibiotici naturali.

Vediamo come utilizzare al meglio il cibo per salvaguardare la salute

Eccoci qua. Anche per questo Venerdì vi dedico una po del bagaglio culturale che ancora sto alimentando. Ormai sappiamo tutti l’importanza che ha il cibo nei meccanismi di prevenzione. Non è più un segreto, anzi se proprio vogliamo dirla tutta non lo è mai stato: l’uomo è ciò che mangia, o ancor meglio, l’uomo è ciò di cui si nutre. Proprio sulla base di questa considerazione voglio argomentare questo articolo e parlarvi degli antibiotici naturali, troppo spesso sottovalutati, troppo spesso tralasciati.

Proprio in questi mesi invernali l’influenza, il mal di gola, il raffreddore ed i dolori alle ossa vivono il loro picco massimo e proprio grazie al largo utilizzo degli antibiotici, che negli ultimi anni è cresciuto costantemente, hanno sviluppato una forte resistenza a molti dei medicinali convenzionali. Proprio per questo possiamo veramente prendere in considerazione l’idea di arricchire le nostre diete con gli elementi che vi illustrerò in seguito, prevenendo molti dei malanni di stagione senza subire nessun effetto collaterale dovuto all’utilizzo medicinali convenzionali.
Utilizzato fin dall’antichità , l’estratto delle foglie di olivo è ancora oggi uno dei più potenti antibiotici che la natura ci offre.

Antibatterico, antimiotico, anti-invecchiamento, antinfiammatorio, e chi più ne più ne metta, questo liquido, estratto direttamente dalle foglie fresche dell’olivo è considerato quasi una panacea. Vi sono alcune ricerche sull’estratto di foglia d’olivo che hanno dimostrato essere efficaci anche nel trattamento di alcuni tumori al fegato, alla prostata, della pelle e della mammella. Usato molto nella medicina alternativa come rimedio per combattere semplici raffreddori, o per ridurre il colesterolo e migliorare la circolazione del sangue e dunque ridurre il rischio di infarto.
Aroma intenso e particolare, normalmente utilizzato per arricchire arrosti di carne, di pesce e zuppe di legumi  l’origano in realtà è particolarmente prezioso anche per la nostra salute, proprio grazie alle sue innumerevoli proprietà terapeutiche. Questa pianta tipica dei paesi  mediterranei, grazie ai suoi principi attivi quali i fenoli, le proteine, i sali minerali e le vitamine, è veramente un ottimo rimedio se usato come analgesico, antisettico e antispasmodico. Alcuni recenti studi hanno dimostrato che è in grado di combattere quasi la totalità di batteri più comuni come lo stafilococco. Infatti è molto utilizzato nell’aroma terapia ed è particolarmente indicato per combattere la cellulite.
Utilizzato anche nella medicina tradizionale cinese e indiana per molte delle sue proprietà medicinali, il tè verde continua ad essere tutt’oggi utilizzato da molti medici. Una delle sue proprietà principali è quella di essere un potente antiossidante naturale, proprio grazie alle catechine che contiene ed in particolare la epigallocatechina gallato, molto efficace contro alcuni ceppi di batteri, ma soprattutto è in grado di aumentare le difese antiossidanti e quindi a migliorare tutto il tessuto cellulare. Le persone che fanno un largo uso di questa tisana vantano un rischio minore di sviluppare malattie dell’apparato cardiovascolare ma anche

 tumore e cancro. E’ ormai consolidato che bere quotidianamente tè verde aiuta a perdere peso. Rimane quindi una buona abitudine consumare almeno una tazza di the al giorno, senza l’aggiunta di latte perché inibisce tutte le sue proprietà benefiche e curative.
Lo zenzero è una pianta officinale appartenente alla famiglia delle Zinziberacee, le sue origini sono dell’Asia orientale. Degli studi recenti studi hanno individuato nello zenzero uno dei dieci alimenti, dotati dei più alti livelli di attività anti-cancro. Infatti, ha una funzione protettiva contro i molti tumori, è inoltre in grado di guarire numerosi disturbi comuni come raffreddori e influenza. Le sue proprietà benefiche derivano  dal suo rizoma carnoso che contiene principi attivi quali zingiberene, gingeroli e shogaoli,resine e mucillagini in grado di sciogliere il muco e liberare i bronchi. Per poter usufruire degli effetti benefici dello zenzero bisogna assumere una quantità compresa tra i 10 e i 30 grammi al giorno ed i modi per farlo sono vari e fantasiosi.
Questo è il re di tutti gli antibiotici. L’aglio dovrebbe essere inserito quotidianamente nella nostra dieta e soprattutto in questo periodo dell’anno. Infatti questo particolare ortaggio contiene potassio e germanio, due minerali essenziali per il buon mantenimento dello stato salutare, oltre all’allicina che non solo è la causa del suo forte odore, ma questo elemento è il principio attivo responsabile degli affetti dell’aglio. L’unico neo di questo condimento è che per usufruire totalmente delle sue proprietà benefiche deve essere consumato fresco, quindi. Potrebbe essere un problema per chi avete accanto…
Spero che con le considerazioni che farete dopo aver letto queste delucidazioni, integrerete nella vostre diete questi elementi di cui vi ho parlato. Una maggior consapevolezza per una vita migliore.
Che dire, buon inverno a tutti.
Un caro saluto alla prossima.