Ogni anno arriva l’olio nuovo…

Sempre la stessa storia….

Come ogni anno, anche per questo è arrivato il tempo dell’olio.
Ormai è giunto l’autunno ed in tutta Italia molti olivicoltori, puntualmente, hanno già intrapreso l’affascinante rito della raccolta delle olive, che da migliaia di anni contraddistingue la nostra nazione nel mondo, che porterà nelle nostre tavole uno dei prodotti più genuini e carichi di bontà che esistono.
Olive_toscaneProprio così, la nostra cara Italia produce ormai olio da almeno 6mila anni, solo che oggi, con l’avvento dell’agricoltura moderna, è riuscita ad allargare i propri confini commerciali, estendendosi ben oltre l’area del mediterraneo, rendendolo un prodotto alla portata di tutti.
La chiave del suo successo? Per prima cosa la delicatezza che, rispetto a tutti gli altri oli in commercio, non ha eguali; per non parlare della bontà che, come non mai, lo contraddistingue attraverso un gusto unico, pieno di carattere e di profumi, donandogli un sapore inconfondibile e affascinante; ma sicuramente alla base del suo successo c’è l’indiscussa salubrità, dovuta soprattutto ai suoi acidi grassi mono insaturi, le vitamine e gli antiossidanti che, insieme a tutte le ottime peculiarità già elencate, ne fanno un prodotto unico nel suo genere, e pur avendo un prezzo elevato rispetto ai sui compagni e concorrenti, (come l’olio di semi di girasole o di arachide e affini), riesce sempre a trovare la sua nicchia di mercato. Fortunatamente oggi la cultura culinaria media dei consumatori, si è arricchita notevolmente e molte persone ricercano prodotti con caratteristiche nutrizionali ottime e non dannose alla propria salute.

Tutto gira intorno al fattore tempo.olives-886880_960_720

Le grandi caratteristiche dei nostri oli sono soprattutto derivate dall’accortezza che i nostri amati agricoltori hanno nell’effettuare l’olivagione; infatti, per conoscere quanta passione e lavoro si celano dietro una semplice bottiglia di olio, ognuno di noi dovrebbe partecipare direttamente e magari anche attivamente all’opera di raccolta di questo meraviglioso frutto che la natura ogni anno ci offre.

Per ottenere un’eccellente prodotto finale, ogni singolo dettaglio deve essere curato fin nei minimi particolari, a partire dalla medicazione delle olive (che non deve essere non troppo invasiva e costante), a seguire la maturazione, dove l’agricoltore dovrà essere molto bravo nel carpire il momento giusto per togliere il frutto al suo albero e nel mantenere in un luogo fresco e ben ventilato le sue olive prima che vengano portate al frantoio, ed infine è molto importante avere la massima cura durante ogni fase di manipolazione, cercando di non recare escoriazioni all’oliva, perché se ciò avvenisse, tutto questo influenzerebbe moltissimo sulla data di scadenza e sulla qualità del prodotto finale.
Il risultato? L’olio extra vergine di oliva, denominato anche olio EVO, un prodotto delicato gustoso e ricco di storia.

Oggi, come per il vino, le denominazioni dell’olio e le certificazioni si sono nettamente evolute, confinando ancor più le aree di produzione; si narra in alcune voci di corridoio delle alte sfere, dove si prendono decisioni importanti, che la legge sull’etichettatura dell’olio diventerà sempre più dettagliata e che, come per il vino, c’è il forte interesse nello specificare anche le olive utilizzate nella produzione dell’olio.
È per questo che tantissime aziende si sono specializzate nella produzione di oli derivati da cru selezionatissimi o mono selezioni, al fine di esaltare i vari tipi di proprietà e caratteristiche di ogni singola coltura.

DSC01340Un consiglio spassionato ad ognuno di voi, se non l’aveste ancora fatto recatevi a vivere dal vivo le emozioni che dona un frantoio durante il periodo di frangitura. Ancora oggi esistono realtà che vivono della propria storia e tradizione dove l’oliva viene trattata con tecniche e attrezzature di una volta, sono queste realtà che aiutano a rendere unico e fiero il nome della nostra amata nazione nel mondo, creando un qualcosa con una passione tale che talvolta sfiora l’arte.
Una passione che si tramanda da secoli ma che, con l’aiuto della tecnologia e della ricerca, ha sviluppato e rafforzato ancor più il proprio modo di essere, affermandosi con prepotenza in ogni mercato mondiale.
Un tesoro tutto italiano che ogni giorno è presente nelle nostre tavole con il compito di arricchire i nostri piatti preferiti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *