Non tutti sanno che..

“Il buon cibo è il fondamento della vera felicità” e io condivido pienamente queste parole di Auguste Escoffier. Mangiare bene, non solo trasmette una sensazione di sazietà ma anche di benessere, e quando mangiamo determinati alimenti questa sensazione tende a crescere. E’ banale, ma tutti starete pensando al cioccolato, che nell’immaginario collettivo è considerato il cibo del buon umore. Questo accade perchè il cioccolato, in particolar modo quello fondente, è ricco di flavonoidi, sostanze che agevolano il relax e di feniletilamina, una sostanza che induce il buon umore e che fa anche da energizzante. Ma il cioccolato non è l’unico alimento che può aiutarci a ridurre lo stress, tenere sotto controllo il nervosismo e stimolare la serenità.

L’elemento fondamentale per questi processi è il triptofano, precursore della serotonina, che è proprio il neurotrasmettitore coinvolto nella regolazione dell’umore. Poiché l’organismo umano non è in grado di sintetizzare autonomamente il triptofano, esso deve essere ricavato dagli alimenti. Non tutti sanno che le uova sono uno degli alimenti che contengono più triptofano e aiutano a combattere l’apatia, la sonnolenza e la debolezza, e rendono il fisico più predisposto a resistere a situazioni di stress quali la fame e la stanchezza. Quando l’organismo è sottoposto ad uno stress permanente può aumentare anche  il fabbisogno di proteine, la cui carenza può ridurre considerevolmente le difese immunitarie e la capacità di resistere alle infezioni. Diventa quindi importante l’assunzione di pesce, di pollo, di tacchino, di carni rosse magre, di latte e di legumi, come fagioli o lenticchie. Il pesce bianco in particolar modo è ricco di vitamina B3, quella che fra tutte le vitamine del gruppo B influisce maggiormente sulla psiche: è indispensabile per produrre serotonina, e melatonina, sostanza che regola il ciclo del sonno.

A ritrovare il buon umore e a rinforzare le difese immunitarie può aiutarci anche la frutta di stagione. Per esempio negli agrumi e nei kiwi è contenuta la vitamina C, che può essere consumata dallo stress ed è fondamentale per la produzione della serotonina, che aiuta a rendere il nostro sonno più piacevole e di qualità. Anche le prugne e i frutti rossi come mirtilli, fragole, more e lamponi, sono ricchi di vitamina C e contengono un alto livello di antiossidanti, sostanze che rallentano l’ossidazione e il danneggiamento delle cellule. Oltre ad aiutare la concentrazione, la memoria ed avere effetti anti invecchiamento aiutano il nostro umore. Le banane invece sono ricche di potassio che ci aiuta a ritrovare energia e benessere. E non dimentichiamoci delle mandorle e dei pistacchi che oltre a essere ottimi spuntini sono ricchi di magnesio, minerale indispensabile per il nostro organismo, la cui carenzaporta all’apatia, alla depressione e ad una tendenza a non reagire davanti a situazioni di stress o abbattimento mentale; mangiare ogni mattina tre-quattro mandorle aiuta a mantenere alto il livello di magnesio nel proprio corpo. Tutti questi alimenti aiutano il nostro benessere psicofisico e agiscono positivamente sul nostro sistema nervoso, ma siamo sicuramente tutti d’accordo sul fatto che un cubetto cioccolata resta il rimedio migliore contro il cattivo umore!