50 sfumature di zucca

Buongiorno a tutti, in questi primi giorni di ottobre qui al Toscana Fair siamo circondati da zucche. Sono apparse in una bellissima composizione che decora l’ingresso del nostro ristorante e oggi il nostro Chef Vincenzo ne ha portate alcune dal nostro Orto. Coincidenze? Io non credo! Ottobre è proprio il mese della zucca!

La storia della zucca sembra essere incerta, ma probabilmente è stata importata dalle Americhe da Cristoforo Colombo, che ne portò addirittura diverse varietà: bislunga o rotonda, grande o piccola, verde, gialla, striata, rossa. Era davvero un frutto esotico all’epoca! Inizialmente fu utilizzata solo  tra le popolazioni contadine perchè ritenuta insipida. Con il passare del tempo invece si ottennero pietanze prelibate che furono molto apprezzate anche tra le classi più benestanti. Ci si accorse infatti che la polpa di questo particolare ortaggio preparata con condimenti e aromi giusti, diventava ottima e saporita. Negli ultimi anni la zucca è famosa anche per la festività anglosassone di Halloween, dove viene intagliata e utilizzata come lanterna  per scacciare gli spiriti maligni.

Oggi la zucca viene utilizzata in cucina in tantissimi modi,per fare creme e vellutate, spesso viene utilizzata nei risotti, ma si può fare fritta insieme ai suoi fiori, ma anche per fare i ripieni dei tortelli e addirittura per i dolci. Avete mai assaggiato la torta con la zucca? Deliziosa vero? Anche nella nostra cucina utilizziamo spesso la zucca, soprattutto quando è di stagione. Oggi per esempio Vincenzo sta preparando proprio lo Sformatino di Zucca. E io qui vi lascio la sua ricetta!

Preparate circa un chilo di purea di zucca cuocendola in forno e schiacciandola con lo schiacciapatate. Fate sgocciolare bene per una notte, perchè deve essere quasi senza acqua. Prendete circa 150 gr di patate lesse schiacciate ed unite alla purea di zucca e  a 500 gr di panna liquida. Sbattete a mano, separatamente, 5  tuorli e 5 uova intere e aggiungete tutto al composto di purea, patate e panna.con un po’ di sale.  Frullate fino a ottenere una massa omogenea, dopodiche imburrate i pirottini e versate il composto. Infornare al vapore per circa 1 ora a 90 gradi. Servite con crema di pecorino e buon appetito!